Responsive Ad Area

sviluppo economico

Innovazione: come si costruisce la crescita

Quando Gutemeberg introdusse i caratteri mobili che per la prima volta nella storia dell’umanità consentivano di riprodurre libri e documenti in migliaia di copie, l’umanità realizzò un progresso straodinario. Ma pochi sanno che la tecnologia della stampa non costituì il solo elemento di quella rivoluzione. Per sconvolgere il mondo abbattendo i costi nella diffusione del sapere e delle idee fu cruciale un’altra innovazione che nella Storia viene quasi sempre ignorata. La prima Bibbia di Gutemebrg fu stampata su pergamena, un materiale all’epoca estremamente costoso. Infatti per produrre un libro occorreva un gregge di 250 pecore. Pertanto, rispetto alle opere copiate a mano, considerando i costi dei macchinari, un libro stampato mantenva un prezzo non alla portata di tutti, anzi nemmeno de...

Marketing della cultura e territorialità

La cultura appartiene a quello che gli economisti definiscono un “bene di merito”, cioè fa parte di quei beni la cui produzione genera sistematicamente esternalità positive, o ritenute  tali dalla collettività. La cultura genera con la sua diffusione, cioè, vantaggi a tutta la collettività, e l’abitudine alla cultura crea dipendenza, produce, in chi la consuma, sempre nuovi e imprevedibili bisogni. E’ perciò compito del marketing della cultura non solo rispondere ai bisogni espressi dalla clientela, ma indurre bisogni che non sono percepiti, o che sono mal percepiti. Chi fa marketing della cultura non può così impostare le proprie politiche sulle richieste della “maggioranza” dei clienti, sui trend del mercato, ma deve lavorare sulla vocazione specifica dell’operatore e sui valori da affer...

Perché è importante aumentare ricerca ed innovazione in Italia?

L’Italia è l’ottava potenza industriale con una quota del 2,5% sulla produzione mondiale. La Cassa Depositi e Prestiti ha recentemente dichiarato che moltissimi operatori economici stranieri hanno espresso la precisa volontà di investire in Italia nei prossimi anni in quanto la manifattura Italiana è considerata di precisione e di ottima qualità, ma difatti si riscontra che risente di un livello di innovazione non adeguato agli sviluppi tecnologici e produttivi mondiali, a scapito di un accesso facilitato ai mercati internazionali. A ciò si affianca una modernizzazione infrastrutturale del Paese che non è stata ancora completata; questo scenario ha un impatto negativo sull’efficienza e sulla velocità delle reti di connessione fisica di beni e merci lungo la penisola e verso l’estero, dimin...

Password dimenticata

Registrati