Responsive Ad Area

rifiuti

Rifiuti: siamo in piena emergenza ma le istituzioni locali litigano

di Donato Robilotta Come era prevedibile a Roma è scoppiata l’emergenza rifiuti ma Regione e Campidoglio, invece che assumersi le proprie responsabilità, litigano e giocano a “scarica barile” invece che assumersi le proprie responsabilità. Come ha di recente denunciato la Bbc, da cui l’indignazione del nostro Emanuele Schibotto di qualche giorno fa, tre treni a settimana, dopo un viaggio di oltre 1.000 chilometri, portano circa 2.500 tonnellate di rifiuti in un impianto viennese che genera poi energia elettrica utilizzata per alimentare 170.000 case. È veramente paradossale che i rifiuti di Roma vengano portati in Austria per essere smaltiti da un inceneritore alle porte di Vienna con Regione e Campidoglio che continuano a dire no al termovalorizzatore a Roma. Come si vedrà dai...

Siamo l'Italia o un Paese del terzo mondo?

Un recente articolo della BBC pone, già dal titolo, una domanda che a mia volta pongo a me stesso, ma che vorrei rivolgere al Sindaco di Roma: perché il Comune di Roma invia treni pieni zeppi di spazzatura in Austria? L’articolo inizia così: “Roma sta combattendo a fatica con la gestione di una crisi dei rifiuti mentre l’Austria vanta ampia capacità in un impianto di termovalorizzazione vicino Vienna. Un accordo è stato quindi siglato. Gli italiani pagheranno la società austriaca EVN per lo smaltimento di 70.000 tonnellate di rifiuti prodotti quest’anno dalle famiglie romane”. Non mi interessano le spiegazioni di circostanza di un problema che è di natura strutturale, coinvolge senz’altro più amministrazioni cittadine, e racconta una storia di fallimento dello Stato...

Password dimenticata

Registrati