Responsive Ad Area

praga

Cinquant'anni fa, la primavera di Praga

Sembrano in pochi a ricordarlo, ma Energie PER l’Italia non può non farlo. In quell’inizio anno il riformista slovacco Alexander Dubcek salì al potere, e continuò a governare  fino al 20 agosto dello stesso anno, cioè fino all’invasione dell’Unione Sovietica e dei suoi alleati del Patto di Varsavia. I Comunisti italiani, che in Ungheria nel ’56 si erano schierati in blocco con l’Urss, iniziarono timidamente a prendere le distanze. Non ruppero però con Mosca. Contro i carri armati in quegli anni i giovani comunisti balbettavo e fra i giovani socialisti emergeva Bettino Craxi. Questi, anche per la profonda conoscenza delle dinamiche del socialismo reale, non esitò un attimo e fin dal primo momento si schierò per le libertà. Nel ’68 divenne, per la pr...

Password dimenticata

Registrati