Responsive Ad Area

politica

La politica anti-sistema che degrada l'Italia

Il 2 aprile scorso si è svolta la maratona cittadina sia a Roma che a Milano. Sì, lo stesso giorno. Un episodio che, in un contesto che vive di logica localistica e anti-sistema, scivola via nell’indifferenza generale. Questa palese mancanza di coordinamento e comunicazione tra le due principali città italiane è sintomatica di una politica che guarda in piccolo, agisce senza visione e così facendo degrada gli interessi del sistema-Paese. La politica diventa anti-sistema. Perché costringere uno sportivo o un semplice appassionato (magari straniero) a scegliere tra Milano o Roma? Davvero non era possibile immaginare due date diverse? Immaginate realistico pensare che New York e Boston possano organizzare la maratona lo stesso giorno? Da quest’anno avremo non una, bensì due fiere ...

Immigrazione: affrontiamola seriamente

Esprimersi sull’immigrazione è sempre difficile. Lo è perché bisogna parlare della vita e del futuro di migliaia di persone che cercano disperatamente di scampare ad un’esistenza di guerra e povertà. Lo è perché si deve parlare di altrettante persone che nel bel mezzo di una delle più grandi crisi finanziarie del mondo moderno, si ritrovano a dover affrontare e accogliere culture totalmente differenti che, in aggiunta alla minaccia crescente del terrorismo, sentono accrescere in loro una sensazione di insicurezza personale e finanziaria mai affrontata. Per questo credo che l’argomento non vada affrontato superficialmente, come lo si fa con gli slogan e con questo termine non intendo solamente il “Tutti a casa!” ma anche il “Accoglienza, unica soluzione!”...

I miliardi che lo Stato spreca: ecco i veri costi della politica

Renzi apre la sua intervista di oggi sul Corriere sottolineando come da premier guadagnasse la metà di un parlamentare, e rivendicando orgogliosamente di non avere oggi né stipendio né pensione. Il fatto che questo sia il messaggio più importante che chi ha governato per gli ultimi tre anni si sente di lanciare dalle pagine del primo quotidiano nazionale la dice lunga non solo sui risultati del suo governo, ma soprattutto sull’appiattimento culturale della nostra classe politica. La politica deve tornare ad avere dignità. La democrazia costa. Inseguire i populisti sul loro terreno non pagherà, nemmeno a livello elettorale: tra copia e originale, gli elettori sceglieranno l’originale. I veri sprechi della politica non sono gli stipendi di ministri e parlamentari, ma i miliardi c...

L'onestà non basta

Negli ultimi tempi, forse negli ultimi venticinque anni, la politica italiana, con la piena complicità dell’opinione pubblica, si è concentrata quasi esclusivamente sul tema dell’onestà. L’onestà, dopo il terremoto politico di Tangentopoli, si è configurata come il carattere specifico della politica nostrana, come il centro della vita pubblica italiana. La politica, nel corso degli anni, si è infatti ridotta alla questione morale – maschera non troppo riuscita di un grave vuoto programmatico e ideale –, trasformandosi, infine, in puro moralismo. Questo processo ha raggiunto il suo apice con l’avvento del movimento 5 stelle e con la sua concezione garrula di onestà. I pentastellati tramite un processo riduzionistico, hanno ridefinito la politica come spazio esclusivo della...

Verso un manifesto del Liberalismo Popolare

Nel mondo occidentale la libertà non è solo una parola e neppure una teoria, è una specie di “istinto” che appartiene a ciascun individuo come parte del suo DNA. L’Italia appartiene alla civiltà occidentale e la sua cultura ne è parte fondante. L’istinto della libertà non è mai morto nel popolo italiano: si è espresso al massimo nell’Umanesimo rinascimentale collocando l’Uomo al centro dell’universo, “artefice del proprio destino”; è sopravvissuto  allo scientismo illuminista, all’ideologia marxiana e al tecnicismo odierno. E  l’esigenza di maggiori libertà riemerge oggi con molta forza dal popolo italiano: libertà di esprimere e scrivere  le proprie opinioni senza essere tacitati dal conformismo del politically correct; libertà dallo strapotere dello Stato, della pubblica amministrazione,...

  • 1
  • 2

Password dimenticata

Registrati