Responsive Ad Area

#PERleimprese

La deriva kafkiana che distrugge l’economia

La crisi che ha colpito l’Italia non è un fenomeno degli ultimi anni. È l’epilogo di una deriva disastrosa imboccata dai tardi anni Sessanta. Invece di rafforzare le conquiste del miracolo economico postbellico e compiere il salto di qualità verso un’economia di mercato avanzata, si virò verso la jugoslavizzazione dell’industria attraverso l’espansione del ruolo pubblico, la burocratizzazione pervasiva della società, la sindacalizzazione selvaggia del mercato del lavoro e della pubblica amministrazione. A partire da quegli anni si diffuse il clima pertinacemente ostile all’iniziativa privata che in Italia rende arduo lanciare progetti imprenditoriali, fare innovazione, competere nei mercati globalizzati. Quella cultura retriva ha generato una nefasta stratificazione di regole, leggi e decr...

Password dimenticata

Registrati