Responsive Ad Area

manifesto liberalismo

"La Rivoluzione Liberale"

Il 19 giugno 1901 nasceva a Torino Piero Gobetti, ideatore del termine “rivoluzione liberale”. Tante furono le analogie della fase politica che visse Gobetti con quella che l’Italia attraversa oggi. Nel febbraio 1922, anno in cui uscì il primo numero della rivista “La Rivoluzione Liberale”, il paese attraversava il delicato periodo compreso fra il “biennio rosso” (1919-1920) e la marcia su Roma del 31 ottobre 1922. Gobetti proponeva una soluzione liberale alla debolezza della politica ed alla fragilità dei governi che i cittadini avvertivano distanti ed inadatti. Quei governi che non erano stati in grado di trovare alcuna soluzione alle lotte operaie e contadine, all’occupazione delle fabbriche del settembre 1920, alle tendenze anarchiche ed ...

Identità di popolo e progetto politico

Un Paese che dimentica la sua storia, oscurando le proprie radici culturali, e si apre così tanto alla diversità da perdere se stesso non è in grado di costruire una politica di largo respiro per il futuro dei suoi figli. Perde infatti la sua identità, o se tale identità era già debole come nel caso dell’Italia, rischia di non riconoscere più le sue origini. Delineare un progetto politico di durata almeno trentennale è oggi una priorità per il nostro Paese e nell’approssimarsi della scadenza elettorale i cittadini dovrebbero essere chiamati a dare il loro consenso a un programma che, di coalizione o meno, sia chiaro e preciso sul come e verso dove si intende indirizzare il Paese, precisando conseguenze e prevedendo i possibili risultati delle scelte del nuovo governo. Gli eletti avranno la...

Password dimenticata

Registrati