Responsive Ad Area

intervista Stefano Parisi

La giustizia resta centrale. Il punto su quanto accade

Vale la pena di rileggere quest’intervista a Stefano Parisi di Paolo Emilio Russo per Libero di qualche giorno fa… «Giudici contro la Lega per far vincere i grillini» Il capo di Energie per l’Italia: «lo distante dai lumbard, ma questa è un’aggressione giudiziaria. Tutti i partiti dovrebbero difendere Salvini» Non si può dire che Stefano Parisi e Matteo Salvini siano mai stati amici. Eppure o il leader di Energie per l’Italia sostiene che difendere la Lega da questa «aggressione giudiziaria» che sembra fatta apposta «per favorire il M5S, che è il partito preferito da settori della magistratura», è un «dovere» che vale per lui e che dovrebbe valere per «tutti i partiti democratici». L’ex candidato sindaco a Milano che il Cavaliere voleva coordinatore di F...

Con Musumeci in Sicilia!

Ecco l’intervista a Stefano Parisi apparsa su “il dubbio” sabato 9 settembre «Giusta la scelta di Musumeci. Con lui in Sicilia vinciamo» Stefano Parisi e Giovanni Negri hanno presentato mercoledì scorso a Milano l’alleanza programmatica Energie per l’Italia e La Marianna Energie per l’Italia e La Marianna si alleano. I movimenti fondati da Stefano Parisi e da Giovanni Negri hanno presentato mercoledì scorso a Milano la loro alleanza programmatica. L’ex generale dei Carabinieri Mario Mori è stato nominato responsabile del programma del movimento dell’ex candidato sindaco di Milano. Negri si occuperà dello sviluppo rurale. Dottor Parisi, Energie per l’Italia sta crescendo sul territorio? Energie per l’Italia, oltre che dai programmi, vuole partire proprio dai territori. Il ...

«Un centrodestra a guida moderata può riacciuffare 10 milioni di voti»

L’intervista a Marcello Mancini de “La verità” di oggi a Stefano Parisi «Dobbiamo smetterla di litigare tra Fi e Lega e ridiventare forza di governo Uniti possiamo fermare il Movimento 5 stelle. Il Pd non capisce il Paese, e la crisi di Renzi è inarrestabile» Nell’immaginaria (per ora) adunata del centrodestra, Stefano Parisi sembrava aver chiuso Matteo Salvini fuori dalla porta, anche perché il manifesto del movimento Energie per l’Italia recupera valori, la difesa delle identità nazionali e le radici giudaico cristiane, non proprio aderenti allo spirito, ancorché superato dai tempi, di Pontida. Una sera della settimana scorsa, a Firenze, Parisi aveva parlato di questa volontà di unire i moderati del centrodestra, e magari riacciuffare anche qualcuno che è sg...

«Centrodestra a guida moderata. La leadership? A chi ha più voti»

Il testo dell’intervista a Stefano Parisi su Il messaggero a firma Marco Conti Il fondatore di Energie per l’Italia: Salvini e Meloni abbandonino i toni lepenisti. Serve una nuova legge elettorale. Dottor Parisi, le “Energie per l’Italia” contribuiscono a far fibrillare il governo. Costa si è dimesso perchè Ap guarda alla vostra iniziativa? «Sono contento che il ministro Costa abbia detto cose chiare sia sullo ius soli che sul codice antimafia, ma credo che queste siano solo scomposizioni e ricomposizioni di palazzo. Persone che sono state elette con Berlusconi e ora tornano con Berlusconi». Niente campagna acquisti? «Non è questa la strada per una rigenerazione del centrodestra e non contribuisce a recuperare la fiducia degli italiani verso il centrodestra. L...

"Il modello Milano è fermo. Un male per l'Italia"

La situazione di Milano nelle parole di Stefano Parisi a Maurizio Crippa su Il foglio di oggi “Il modello Milano è fermo al palo. Un male per l’Italia” Un anno di giunta Sala giudicato da Stefano Parisi, con vista nazionale (e sulla destra) E come potrei definirla, la Milano di Beppe Sala? Immobile”. Sfidante un anno fa sconfitto di un soffio, a Palazzo Marino guida un’opposizione non distratta, nei canoni di Sua Maestà, anche se conosce le regole del gioco: nei consigli comunali, l’opposizione vale quel che vale. E poi ha ovviamente un progetto più ampio in testa, che assorbe tempo ed entusiasmi, quello di Energie per l’Italia, il tentativo di rigenerare un centrodestra liberal-popolare, no populismi, programmatico, per recuperare quei milioni (&#...

Un Centrodestra con Berlusconi e Salvini

ecco il testo dell’intervista a Stefano Parisi di oggi a Pietro Senaldi su Libero «C’è anche la Lega nel centrodestra che ho in mente» «Silvio, con me e Salvini puoi tornare a vincere» Dottor Parisi, è passato un anno dalla sua discesa in campo per il centrodestra a Milano… «Un anno divertentissimo. Giro l’Italia, incontro molte persone. Abbiamo costruito dal nulla un nuovo movimento politico presente in tutta Italia, abbiamo lavorato in tanti sul programma di governo. Diverso il discorso sulla qualità di chi fa politica. Non mi aspettavo tanto degrado. Ci sono tanti amministratori locali bravi ma a Roma non ci sono più le competenze. C’è un abisso rispetto a quando 25 anni fa lavoravo alla presidenza del Consiglio». Sgombriamo i dubbi. Da che ha rotto con Ber...

"Alla politica serve chi ha lavorato"

ecco il testo dell’intervista rilascia a Pietro De Leo de Il Tempo oggi 10 luglio. «II Niet di Sergio? Un vero peccato Chance persa dalla classe dirigente» Con Stefano Parisi, leader di Energie per l’Italia, analizziamo la chiusura della boutade Sergio Marchionne leader del centrodestra. Dopo la propostadi Berlusconi, lanciata dal Tempo e Libero, la vicenda ha tenuto banco nel dibattito politico del week end fin quando, ieri, il diretto interessato ha messo la parola fine: «Non ci penso proprio», ha detto il numero uno di Fca. «È un peccato -spiega Parisi, imprenditore da poco più di un anno in politica- perché io penso che in Italia ci sia troppa divisione tra politica ed estabilishment. Quest’ultimo deve capire che occorre impegnarsi in politica». E qual è il risultato ...

"Noi, moderati e liberali pensiamo ai problemi veri"

L’intervista a Stefano Parisi a firma di Giuliano Molossi e apparsa su Il Giorno. Dalla corsa a sindaco a “Energie per l’Italia” Milano, 30 giugno 2017 – Un anno fa correva per diventare sindaco di Milano (e ci è andato vicino…). Oggi corre su e giù per il Paese per raccontare il programma liberale e popolare del movimento che ha creato,«Energie per l’Italia», convinto com’è che la maggioranza della gente non sia estremista e populista. Stefano Parisi, 61 anni ancora da compiere, crede sempre di più nel suo progetto e lo stesso esito delle recenti elezioni amministrative gli ha dato la conferma che attendeva: si vince conquistando la parte liberale e tenendola unita alle altre componenti. Come giudica il voto delle comunali? “Mi ha sorpreso la fortissima astensione. Ai ba...

Milano: "E' una giunta che non sta facendo niente"

Ecco l’intervista rilasciata a Andrea Montanari di Repubblica del 21 giugno “Non ricordo una azione caratterizzante che delusione” Stefano Parisi, leader dell’opposizione di centrodestra a Palazzo Marino e di Energie per l’Italia, che giudizio dà del sindaco Sala a un anno dalla sua elezione? «Non è stato l’anno dell’avvio di una nuova giunta che ha impostato un lavoro nuovo, ma solo una forte continuità con la giunta Pisapia, senza alcun lampo di novità». Perché? «Ci sono state forti tensioni dentro la maggioranza. Anche la frattura con Renzi ha contribuito a spostare Sala verso la sinistra radicale. In più c’è stata una totale incapacità di gestire il tema dell’immigrazione e quello della sicurezza». In che senso? «C’è stato uno...

Le motivazioni per il no allo ius soli

ecco il testo dell’intervista rilasciata a Rossella Verga de Il Corriere della Sera Ius soli: non si può spaccare il Paese tra buoni e cattivi L’automatismo è sbagliato. La tempistica pure. «Non è íl momento di allargare le maglie per la concessione della cittadinanza: íl rischio è di aprire la strada ai lupi solitari». Il leader di Energie per l’Italia Stefano Parisi boccia il testo sullo ius soli e focalizza l’attenzione sulla sicurezza. Perché dice no alla legge? «Il tema vero è che per allargare le maglie della cittadinanza serve coesione sociale, gli italiani devono capire questo passaggio. Sull’immigrazione non possiamo spaccare il Paese tra cattivi e buoni, così non risolviamo il problema». Come si affronta la questione? «Non sono utili posizioni politi...

Intervista a L'Indro. Stefano Parisi su terrorismo, immigrazione e sicurezza

di Claudio Bertolotti – L’Indro Per ‘L’Indro’, discutono di terrorismo, immigrazione e sicurezza, Stefano Parisi, fondatore di Energie per l’Italia, il movimento politico aperto a chi vuole un centrodestra rinnovato che si propone come alternativa alla sinistra e ai movimenti populisti, e Claudio Bertolotti, sociologo dell’Islam e analista strategico per ITSTIME, esperto di terrorismo, Medio Oriente e Nord Africa. Un dialogo aperto e senza censure, iniziato da Claudio Bertolotti che ha deciso di andare oltre l’esprimere una propria opinione, per confrontarsi apertamente e in maniera diretta con Stefano Parisi. L’obiettivo è di trovare una visione comune, strade percorribili che possano dare risposte concrete a un pericolo che chiama in causa istituzioni e politica. Iniziamo da ...

Password dimenticata

Registrati