Responsive Ad Area

futuro

Perché occorre restituire all'Italia l'orgoglio in se stessa

di Giovanni Savoia* Per un movimento come Energie PER l’Italia, che si candida a costituire il motore liberale e popolare di un nuovo centrodestra italiano, l’impresa può apparire assai ardua. Il nostro Paese, purtroppo, non ha mai avuto un forte partito di tradizione liberal-conservatrice, come ce n’erano e ce ne sono in altri Stati europei. Non lo è stato il piccolo ed elitario Partito liberale; non lo è stato il M.S.I., a lungo su posizioni nostalgiche ed estromesso dal cosiddetto arco costituzionale; non lo è stata neppure la Democrazia cristiana, che comprendeva in sé vasti settori e apparati aventi posizioni assai più vicine a quella che, genericamente, definiamo “sinistra”. Questo è un dato di fatto per il passato, ma costituisce anche un significativo problema per il futuro. Nonost...

Il futuro della UE: cosa auspica Energie PER l'Italia?

Il presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, ha pubblicato il 1 Marzo un documento sul futuro dell’Unione Europea, individuando cinque possibili scenari sui quali ha invitato gli Stati Membri a riflettere e pronunciarsi. In Italia, al di là delle urla, non sembra discuterne seriamente nessuno. E allora lo facciamo noi: quanto segue è la posizione del circolo di Bruxelles del nostro movimento, che invita aderenti e simpatizzanti di Energie PER l’Italia, e in generale i cittadini, a esprimere la loro opinione. Secondo noi, innanzitutto, ha fatto bene la Commissione Europea a sollecitare gli Stati Membri affinché decidano, entro il 2017, sul futuro dell’Europa. Grandi sconvolgimenti stanno mettendo alla prova – ed a volta in discussione – il prog...

Digital Day 2017: il futuro digitale

Ieri, 23/03, si è tenuto a Roma il Digital Day 2017, momento di confronto tra i paesi europei rispetto ai temi digitali e a come le nuove tecnologie possono rilanciare l’economia, garantire maggiore sicurezza e abbattere le barriere create dalla burocrazia. “Tutte le pubbliche amministrazioni stanno affrontando un percorso di digitalizzazione, ma non avremo servizi digitali efficienti senza una vera interoperabilità attraverso i confini nazionali. Se il processo andasse avanti in ogni stato in modo indipendente, avremmo un nuovo modello della vecchia burocrazia. E’ importante connettere in modo che cittadini e imprese possano avere servizi online davvero efficienti, seguendo un unico principio fondamentale: una volta che il cittadino ha fornito le informazioni che lo riguardano, ques...

Password dimenticata

Registrati