Responsive Ad Area

Digitale

Trasformazione Digitale PA: perchè non si riesce ad andare avanti?

“Maggiore disponibilità economica e nuove assunzioni con competenze di altissimo livello.” Questa è la ricetta scaturita dalla Commissione Parlamentare d’inchiesta sulla PA Digitale presieduta da Paolo Coppola. Ma i problemi della mancata digitalizzazione della PA sono davvero legati a questo? E’ innegabile che per guidare una trasformazione digitale di questa portata servono competenze e esperienze mirate che se non presenti all’interno della pubblica amministrazione vanno cercate all’esterno con un serio lavoro di recruiting. Recruiting per la verità già in atto da 2 anni. Infatti, sin dall’arrivo di Piacentini, l’Agid ha iniziato a costruire un team di esperti digitali per guidare la trasformazione: sviluppatori, analisti, project manager....

Italia Digitale: non è fantascienza

Quante volte dopo aver sbrigato una pratica burocratica, rinnovato un documento, terminato la dichiarazione dei redditi o incontrato il commercialista, ci siamo fermati a pensare: “Con tutta la tecnologia oggi a disposizione è possibile che non si riesca a rendere le cose più semplici?” La risposta a questa domanda la troviamo non lontano da noi, in Europa, in una Nazione piccola geograficamente ma con un grande primato mondiale: l’Estonia, il Paese definito “il leader della rivoluzione digitale a livello globale”, ma scopriamo insieme come ha guadagnato questo titolo. Nel paese baltico si lavora sull’ E-government da 15 anni, ed oggi, grazie alle politiche e alle innovazioni apportate alla macchina Statale e alla vita dei cittadini, si è raggiunto un ri...

Cultura, lavoro, sistema televisivo e istituti italiani di cultura all'estero

Censimento ed emersione di spazi con potenziali per utilizzo culturale La provincia italiana è piena di piccoli tesori, teatrini poco utilizzati o da ristrutturare, fabbriche abbandonate da riconvertire, auditorium mai aperti, sale cinematografiche chiuse, scuole abbandonate. Tutto questo patrimonio può essere catalogato e utilizzato creando lavoro e servizi per nuovi spazi di formazione, commercializzazione, scambi, aggregazione, sperimentazione. Questo al fine di creare un visibile fermento creativo e un dinamico risveglio culturale in settori diversi, coordinati tra di loro: musica, design, pittura, multimedia, teatro, cinema, scienza. Nuova politica servizio pubblico Rai A questa “rivoluzione” si deve aggiungere un nuovo e totale utilizzo di una rete Rai che rappresenterà d...

Proposta: ANPR DIGITALE

L’ANPR Digitale si basa su un database centralizzato. Ogni comune può accedere ai dati dei propri residenti direttamente connettendosi con il database centrale (DATABASE ITALIA). Il Database Italia contiene una tabella, principalmente (potrebbero essere inseriti ulteriori dati) costituita da cinque campi: codice fiscale (chiave primaria), nome, cognome, comune di residenza e via di residenza. Tale database avrà tante righe quanti sono i residenti in Italia. Il progetto ANPR permetterà l’allineamento delle basi dati locali, consentirà lo scambio di dati tra diversi comuni per la semplificazione dei processi amministrativi. Inoltre permetterà di rendere disponibili i servizi anagrafici centralizzati per i pubblici servizi. Il tutto consentirà un miglioramento della qualità dei servizi che ve...

Proposta: SSN DIGITALE

L’assistito può solo accedere online ai suoi esami, grazie all’ausilio di una interfaccia utente web, mediante un meccanismo di autenticazione. L’accesso è consentito in sola lettura. Qualsiasi medico, di qualsiasi struttura ospedaliera e clinica, o medico generico, può accedere al database di ogni singolo assistito in lettura o per l’inserimento di un nuovo esame. Quindi, i soggetti del SSN e dei servizi socio-sanitari regionali che prendono in cura l’assistito, inseriscono i dati di un nuovo esame nel database dell’assistito specifico, e il relativo documento associato nella relativa cartella. Inoltre a loro è consentito accedere liberamente a tale database o cartella. Da specificare che la tabella database dell’assistito sarà obbligatoriamente ordinata cronologicamente in base all...

La Ricerca del Lavoro nell'Era Digitale

Il sito cliclavoro.gov.it è un portale sviluppato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che permette alle aziende, ai cittadini ed agli operatori, sia privati che pubblici, di avere le necessarie informazioni riguardo la sfera lavorativa. Il sito mette a disposizione una sezione news e diverse aree di informative di approfondimento. Quotidianamente nella sezione news sono aggiornate tutte le informazioni sui bandi e concorsi, sulle opportunità di lavoro, sugli aspetti normativi e sugli incentivi e finanziamenti per le imprese. C’è anche un filtro relativo le news per ottenere una suddivisione territoriale. Inoltre, il portale è provvisto anche di una rassegna stampa settimanale alimentata da numerosi articoli. Inoltre, cliclavoro.gov.it è presente anche sui social grazie ai pr...

E-Gov Danese: un modello da seguire

L’Agenda Digitale Europea pone la Danimarca come la nazione europea più Digitalizzata. La popolazione usa in maniera consistente Internet, e  sfrutta i servizi che lo Stato mette a disposizione riguardo l’e-government, spicca per l’e-commerce con tantissime PMI che procedono alla vendita online. La banda larga (connessioni oltre i 30 Mbps) ha superato il 70% della popolazione danese, e la digitalizzazione delle imprese è in costante aumento. Riguardo l’e-commerce, la Danimarca ha superato il tasso del 25%, di molto superiore rispetto la media UE che si attesta intorno al 13%, ma ancora inferiore rispetto all’obiettivo UE che prevedeva il 33%. I servizi e-government vengono usati con tassi altissimi, superando persino l’80% rispetto alla media europea che supera di poco il 40%. L’uso della ...

Documentazione sanitaria digitale – approfondimenti

Gli attori della redazione documentale sono i professionisti sanitari di diverse discipline. I requisiti funzionali della documentazione sanitaria ambulatoriale sono: Fornire una base informativa per le decisioni; Garantire continuità assistenziale; Facilitare l’integrazione operativa tra più professionisti; Tracciare le attività svolte; Contribuire ad una buona gestione del rischio di eventi avversi; Costituire una fonte di dati; Semplificare e rendere più soddisfacente il lavoro. I requisiti di contenuto della documentazione sanitaria ambulatoriale sono: I Contenuti Generali ossia il bisogno di rendere evidenti le informazioni per identificare il paziente ed il singolo episodio di cura su tutti i documenti che costituiscono la cartella ambulatoriale; I principali dati identificativi sono...

La documentazione digitale Sanitaria e Sociosanitaria

Esistono numerose tipologie di documenti sanitari. Successivamente sono definiti solo quelli grande diffusione. Il più usato è certamente il certificato che corrisponde a qualsiasi attestazione scritta di fatti di carattere tecnico, constatati nell’esercizio professionale, dei quali l’atto è destinato a provare la verità. In ambito sanitario sono chiamati referti i documenti di significato e valore diverso, per i quali si specifica una chiarificazione. Nello specifico, il referto medico per antonomasia è la comunicazione che il medico, oppure chiunque esercita una professione sanitaria, è tenuto a presentare all’Autorità Giudiziaria per aver prestato opera o assistenza nei casi che possano presentare caratteri di un delitto perseguibile d’ufficio. In più è possibile definire re...

Fatturazione Elettronica PA – Di che cosa si tratta?

La fatturazione elettronica è divenuta obbligatoria il 6 giugno 2014. Infatti, da tale data risulta impossibile pagare fatture non pervenute in via elettronica. I Ministeri, gli enti di previdenza e l’assistenza sociale e le Agenzie fiscali hanno l’obbligo esclusivo di usarla. L’Agenzia delle Entrate è addetta alla gestione del Sistema di interscambio, che riceve le fatture e le destina alle Pubbliche Amministrazioni. Gli altri attori coinvolti nella Fatturazione Elettronica PA sono il Dipartimento Affari Generali del MEF, la Ragioneria Generale dello Stato e l’AGID, che provvede alla gestione dell’indice PA (IPA), utile all’emissione e trasmissione delle fatture elettroniche. Inoltre, l’AGID coordina i gruppi di lavoro con Unioncamere, le Associazioni di categoria e professionisti e...

Sistema dei Pagamenti Elettronici (Pago PA) – Di che cosa si tratta?

Il Sistema dei Pagamenti Elettronici (chiamato Pago PA) è una infrastruttura che permette ai cittadini e alle aziende di eseguire tutti i tipi di pagamento per le pubbliche amministrazioni in modalità online. Inoltre, ogni pagamento ha associato un codice riscontrabile online. A fine 2014, ben 7 regioni, 9 amministrazioni centrali e 8 enti locali avevano aderito al progetto. I cittadini e le aziende possono scegliere il canale tecnologico, lo strumento di pagamento e il prestatore dei servizi di pagamento. Le pubbliche amministrazioni che usufruiscono di Pago PA beneficeranno di una immediata riscossione degli incassi, ricevendo il pagamento in tempo reale. Attualmente ci sono problemi infrastrutturali che non consentono l’affermazione di Pago PA. Infatti bisognerebbe creare un sistema di ...

SPID: di che cosa si tratta?

Il Progetto Servizio Pubblico d’Identità Digitale (SPID) ha lo scopo di fornire l’identità digitale ai cittadini e alle imprese per accedere ai servizi digitali della Pubblica amministrazione, e consente, mediante un meccanismo di autenticazione, di abilitare gli utenti finali all’utilizzo dei servizi online. Quindi, lo SPID permette un accesso protetto e sicuro ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati interessati all’adesione per tutte le aziende e per i cittadini. Inoltre, l’utilizzo di strumenti multipiattaforma consente la soddisfazione di un requisito fondamentale: l’usabilità. Infatti, attualmente l’uso dei servizi della Pubblica Amministrazione è molto limitato, lo scopo del progetto SPID è anche di incentivare il cittadino, mediante l’us...

Password dimenticata

Registrati