Responsive Ad Area

crisi

Una crescita impercettibile: la solita ripresina

La moderata crescita degli occupati in agosto si conferma come conseguenza di una ripresina trainata dalla domanda estera del commercio globale e del turismo. Permangono tuttavia i differenziali con i principali Paesi europei e declinano gli uomini, gli occupati tra 34 e 49 anni con carichi familiari, gli indipendenti. Prosegue l’invecchiamento dell’occupazione e la difficoltà dei giovani ad un precoce inserimento. Il mercato del lavoro italiano continua a soffrire di rigidità regolatorie, elevati oneri fiscali, insufficienti e inefficaci investimenti educativi e formativi. Esso rimane quindi rattrappito. La fotografia della situazione economica del Paese fatta dal nostro Maurizio Sacconi descrive perfettamente la situazione in cui versa l’Italia. La crescita è minima e s...

Il Decennale della Grande Crisi

Il primo giorno dell’estate 2007 Bear Stearns, prestigiosa banca d’investimento fondata nel 1923, fu costretta a prestare 3,2 miliardi di dollari al Bear Stearns High-Grade Structured Credit Fund per evitarne il fallimento e a negoziare un altro prestito per il Bear Stearns High-Grade Structured Credit Enhanced Leveraged Fund. Per quanto Bear Stearns avesse impegnato briciole del suo capitale in quei fondi, si giocava la reputazione perché era molto attiva nel collocamento di titoli cartolarizzati (Asset Backed Securities, ABS), i famigerati titoli tossici. Entrambi i fondi erano specializzati in particolari tipi di ABS, le collateralized debt obligation (CDO), cioè obbligazioni garantite da mutui ipotecari. Semplificando al massimo, le banche commerciali che avevano concesso tali mutui, l...

Password dimenticata

Registrati