Responsive Ad Area

CGIL

CGIL e voucher: un nuovo passo indietro?

a cura di Alessandro Giugni – Responsabile nazionale Enti locali “Energie PER l’Italia” Sabato scorso a Roma la Cgil è scesa in piazza contro i cosiddetti nuovi voucher, i contratti di prestazione occasionale. A marzo avevamo denunciato un comportamento subalterno da parte del Governo, con la complicità del partito di maggioranza (il Pd) e dell’opposizione, nei confronti della Cgil, segno della dipendenza di questo esecutivo nei confronti di altri poteri. Adesso la Cgil, che non si accontenta della vittoria di Pirro dello scorso marzo, è tornata a mettere pressione al Governo Gentiloni annunciando il ricorso alla Corte costituzionale. Il tutto per tornare indietro, come siamo abituati a fare in Italia. I nuovi voucher magari non sono la manna scesa dal cielo, magari non sono la...

Aboliamo lo statuto dei lavoratori

Il testo dell’intervista rilasciata a Fabrizio de Feo del Giornale “Il primo maggio è la festa dei garantiti. Ora va abolito lo statuto dei lavoratori” Stefano Parisi, nel giorno della festa del Primo Maggio lei invita il centrodestra a rilanciare la propria centralita su questo tema. In quale modo? «Bisogna cominciare dicendo la verità e affermando con forza che il lavoro non è un tema di sinistra. Basti pensare che alla festa del lavoro parla in piazza il segretario della Cgil, ovvero il sindacato che con le sue rigidità maggiormente frena l’occupazione in questo Paese. Bisogna uscire dalla retrovia del Primo Maggio, festa in cui si celebrano coloro che difendono i garantiti». Inizialmente Renzi sembrò volersi mettere di traverso rispetto alla Cgil. «Nei fatti ha ...

Password dimenticata

Registrati