Responsive Ad Area

Agid

Trasformazione Digitale PA: perchè non si riesce ad andare avanti?

“Maggiore disponibilità economica e nuove assunzioni con competenze di altissimo livello.” Questa è la ricetta scaturita dalla Commissione Parlamentare d’inchiesta sulla PA Digitale presieduta da Paolo Coppola. Ma i problemi della mancata digitalizzazione della PA sono davvero legati a questo? E’ innegabile che per guidare una trasformazione digitale di questa portata servono competenze e esperienze mirate che se non presenti all’interno della pubblica amministrazione vanno cercate all’esterno con un serio lavoro di recruiting. Recruiting per la verità già in atto da 2 anni. Infatti, sin dall’arrivo di Piacentini, l’Agid ha iniziato a costruire un team di esperti digitali per guidare la trasformazione: sviluppatori, analisti, project manager....

StartPA – Proposta per progetti digitali

StartPA è un progetto che si prefigge una duplice utilità: spingere verso una Pubblica Amministrazione più semplice, digitale e vicina al cittadino e contemporaneamente incentivare la nascita di nuove attività sul territorio. Ho sviluppato questa proposta primariamente pensandola a livello locale, ma sono certo possa portare buoni risultati su scala nazionale con capacità d’intervento più ampie e ambiziose. Si parla da tempo ormai di digitalizzare la PA, di sfruttare le nuove tecnologie per migliorare il rapporto stato-cittadino, qualcosa lo si sta tentando ma commettendo un errore di fondo che frena i piani di sviluppo su questo fronte. La stragrande maggioranza dei progetti digitali puntano alla sola trasformazione del supporto utilizzato per documentazione, richieste, comunicazion...

E-Gov Danese: un modello da seguire

L’Agenda Digitale Europea pone la Danimarca come la nazione europea più Digitalizzata. La popolazione usa in maniera consistente Internet, e  sfrutta i servizi che lo Stato mette a disposizione riguardo l’e-government, spicca per l’e-commerce con tantissime PMI che procedono alla vendita online. La banda larga (connessioni oltre i 30 Mbps) ha superato il 70% della popolazione danese, e la digitalizzazione delle imprese è in costante aumento. Riguardo l’e-commerce, la Danimarca ha superato il tasso del 25%, di molto superiore rispetto la media UE che si attesta intorno al 13%, ma ancora inferiore rispetto all’obiettivo UE che prevedeva il 33%. I servizi e-government vengono usati con tassi altissimi, superando persino l’80% rispetto alla media europea che supera di poco il 40%. L’uso della ...

Fatturazione Elettronica PA – Di che cosa si tratta?

La fatturazione elettronica è divenuta obbligatoria il 6 giugno 2014. Infatti, da tale data risulta impossibile pagare fatture non pervenute in via elettronica. I Ministeri, gli enti di previdenza e l’assistenza sociale e le Agenzie fiscali hanno l’obbligo esclusivo di usarla. L’Agenzia delle Entrate è addetta alla gestione del Sistema di interscambio, che riceve le fatture e le destina alle Pubbliche Amministrazioni. Gli altri attori coinvolti nella Fatturazione Elettronica PA sono il Dipartimento Affari Generali del MEF, la Ragioneria Generale dello Stato e l’AGID, che provvede alla gestione dell’indice PA (IPA), utile all’emissione e trasmissione delle fatture elettroniche. Inoltre, l’AGID coordina i gruppi di lavoro con Unioncamere, le Associazioni di categoria e professionisti e...

Sistema dei Pagamenti Elettronici (Pago PA) – Di che cosa si tratta?

Il Sistema dei Pagamenti Elettronici (chiamato Pago PA) è una infrastruttura che permette ai cittadini e alle aziende di eseguire tutti i tipi di pagamento per le pubbliche amministrazioni in modalità online. Inoltre, ogni pagamento ha associato un codice riscontrabile online. A fine 2014, ben 7 regioni, 9 amministrazioni centrali e 8 enti locali avevano aderito al progetto. I cittadini e le aziende possono scegliere il canale tecnologico, lo strumento di pagamento e il prestatore dei servizi di pagamento. Le pubbliche amministrazioni che usufruiscono di Pago PA beneficeranno di una immediata riscossione degli incassi, ricevendo il pagamento in tempo reale. Attualmente ci sono problemi infrastrutturali che non consentono l’affermazione di Pago PA. Infatti bisognerebbe creare un sistema di ...

SPID: di che cosa si tratta?

Il Progetto Servizio Pubblico d’Identità Digitale (SPID) ha lo scopo di fornire l’identità digitale ai cittadini e alle imprese per accedere ai servizi digitali della Pubblica amministrazione, e consente, mediante un meccanismo di autenticazione, di abilitare gli utenti finali all’utilizzo dei servizi online. Quindi, lo SPID permette un accesso protetto e sicuro ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati interessati all’adesione per tutte le aziende e per i cittadini. Inoltre, l’utilizzo di strumenti multipiattaforma consente la soddisfazione di un requisito fondamentale: l’usabilità. Infatti, attualmente l’uso dei servizi della Pubblica Amministrazione è molto limitato, lo scopo del progetto SPID è anche di incentivare il cittadino, mediante l’us...

OpenData – Di che cosa si tratta?

Allo stato attuale, le Pubbliche Amministrazioni hanno numerose difficoltà a pubblicare dati aperti (OpenData) e soprattutto ad eseguire gli aggiornamenti relativi. La strategia proposta, per superare gli ostacoli che vengono incontrati, prevede la determinazione di un’agenda nazionale che definisca le tempistiche e gli obiettivi dell’attuazione del processo di rilascio dei dati da parte di tutte le PA. Inoltre, è previsto anche un meccanismo premiale per favorire la pubblicazione dei dati aperti. La strategia proposta impone anche l’adozione di linee guida nazionali, pubblicate dall’AGID. Gli altri compiti sviluppati dall’Agenzia per l’Italia Digitale riguardano la gestione del portale nazionale degli Opendata (dati.gov.it), e la definizione di tutti gli standard e le ontologie in stretta...

Giustizia e Legalità Digitale – Di che cosa si tratta?

Per quanto riguarda la Giustizia Digitale è necessario affermare che il Ministero della Giustizia, al fine di garantire un più alto grado di trasparenza di dati associati alle sentenze e cause per l’avvocatura e per i cittadini, per diminuire sostanzialmente i costi e per permettere una gestione di alto livello dei servizi di cancelleria, ha incentrato innumerevoli sforzi e risorse per l’informatizzazione del processo penale e del processo civile. Tre sono gli obiettivi principali: la digitalizzazione degli atti con conseguente gestione documentale e delle notifiche, il miglioramento del Registro Penale Informatizzato e lo sviluppo del Processo Civile Telematico. Il tutto consente un elevato livello di sicurezza e una drastica riduzione dei costi. Il principale soggetto del progetto Giusti...

Agricoltura Digitale – Di che cosa si tratta?

L’agricoltura, dal 2010, vive una profonda crisi dovuta al calo costante dei prodotti acquistati. Il “Piano Agricoltura 2.0 – Amministrazione digitale, innovare per semplificare”, presentato dal Ministero delle Politiche Agricole il 18 novembre 2014, ha cercato di eliminare la burocrazia inutile e di ridurre l’uso della carta. Tale piano ha l’obiettivo di eliminare il ricorso a processi non informatizzati e di ridurre il carico burocratico per gli agricoltori, al fine di migliorare la semplificazione amministrativa mediante innovazione tecnologica. Quindi, il Ministero per le Politiche Agricole, in collaborazione con l’AGEA (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura) ha previsto una serie di interventi basati sulla digitalizzazione, utili alla semplificazione ed innovazione. Per la progetta...

Anagrafe Nazionale (ANPR) – Di che cosa si tratta?

Oggi la gestione dell’anagrafe nazionale della popolazione è frammentata in più di 8000 banche dati, ognuna a rappresentare i residenti del singolo Comune. Inoltre, le banche dati sono tra di loro diverse e i loro tracciati record sono a volte interoperabili. Il problema principale che è sorto da questa diversità, è un enorme ritardo nell’erogazione di servizi, poiché c’è la necessità di dati demografici corretti e completi. L’ANPR è la soluzione al problema della distribuzione complessa e differente delle banche dati, fornendo una sola banca dati centralizzata, che sostituirà sia l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE), che le Anagrafi Comunali. Il progetto ANPR permetterà l’allineamento delle basi dati locali, consentirà lo scambio di dati tra diversi comuni per la se...

Scuola Digitale

Numerosi progetti sono nati negli ultimi anni al fine di favorire la scuola “digitalizzata”. Tra tutti, il Governo ha proposto l’uso delle Lavagne Interattive Multimediali (LIM). Inoltre, nel 2012 c’è stato l’avvio del progetto “Piano Nazionale Scuola Digitale” che consente lo sviluppo dei libri scolastici in formato elettronico e permette l’offerta formativa anche in ambiti nazionali svantaggiati. Sempre nel 2012, la legge di stabilità ha proposto, al fine di rendere la comunicazione scuola-famiglia più immediata e costante, numerosi strumenti. Tra tutti si evidenzia lo sviluppo della pagella in formato elettronico (o pagella online), i registri elettronici del docente e di classe e la procedura di iscrizione online per gli studenti. Inoltre, la legge 107 per l’anno scolastico 2015/2016 h...

  • 1
  • 2

Password dimenticata

Registrati