Responsive Ad Area

Condividi

In primo piano

Il Paese reale e la narrazione politica

Il rapporto Istat svela un Paese che merita di più!

Ci sono cose più importanti della narrazione politica, o dello storytelling come preferisce chiamarlo qualcuno. Ad esempio la vita reale delle persone. Ma pare sia proprio difficile da capire.

E così mentre Renzi spacca il parlamento sulla legge elettorale per perseguire i suoi interessi e ingannare gli elettori, nel totale disinteresse della politica è uscito Il Rapporto annuale Istat 2017 che quella vita reale prova a descrivere. Qui lo trovate per intero.

Ecco, il rapporto presenta un’Italia più povera, “diseguale". Vi do qualche dato, pochi, di sintesi:
- Il Paese invecchia, col 22% di over 65, e le nascite nel 2015 hanno toccato il minimo storico a quota 474mila.
- Nel mercato del lavoro, il tasso di occupazione -cioè il numero di persone occupate sul totale della forza lavoro- è arrivato 57,2%. Ancora lontano dal 66,6% che è la media dei Paesi della Ue.
- La scala sociale non esiste più e il ceto medio che sparisce. Un drammatico e ulteriore peggioramento delle condizioni di vita con ben 10 milioni di nuclei familiari in cui il “principale percettore” di reddito è un pensionato.

Non ci sono commenti per questa situazione, ma solo una chiamata alla responsabilità della classe politica anzitutto!

Condividi

Scrivi un commento

Diventa il primo a commentare!!

wpDiscuz

Password dimenticata

Registrati