Responsive Ad Area

Condividi

Semplificazione e Digitalizzazione

Primi risultati del piano Agid per la PA Digitale

Agid con il manager Piacentini sta provando ad avviare un processo di cambiamento, le difficoltà sono enormi e sono le stesse con cui Energie PER l'Italia si scontrerà, bisogna quindi far tesoro di questa esperienza che, purtroppo, a mio parere si fermerà contro il muro della realtà per un motivo molto semplice:
non si sta forzando la digitalizzazione ma, ancora una volta, la si sta solo suggerendo.

Si stanno creando delle linee guida, anche semplificate, che poi si spera le PA seguiranno.
Lo stesso Piacentini ammette però che non ci saranno cambiamenti reali, fino a che non ci sarà un ricambio generazionale tra i dipendenti.
Ciò significherebbe lanciare un piano di assunzioni rivolto ai giovani con forti conoscenze in campo digitale.
Di per sé si può definire cosa buona e giusta, ma non si può basare un progetto di digitalizzazione sull'assunto che è necessario cambiare il personale per poterlo far funzionare.
La tecnologia si è evoluta sempre più verso interfacce user friendly.  Nella missione stessa dell'innovazione è intrinseco rendere più semplici e alla portata di tutti i nuovi sistemi, partire dal presupposto che queste tecnologie non saranno comprensibili a un'ampia fascia della popolazione, è già un fallimento.

L'Italia non ha tempo di aspettare ricambi generazionali, serve una governance capace che sappia usare la fermezza dell'obbligo di legge per avviare i cambiamenti ma che poi rispetti i principi liberali, dando la possibilità di crescita libera a seconda del territorio e delle esigenze.

Per chi volesse approfondire consiglio il seguente articolo che parla dell'intervento di Piacentini di fronte alla Commissione parlamentare:
Cor.com Piano Agid

 

Condividi

Scrivi un commento

Diventa il primo a commentare!!

wpDiscuz

Password dimenticata

Registrati