Responsive Ad Area

Condividi

In primo piano

Finanziaria: aumentano le tasse, cresce il debito pubblico

La disoccupazione giovanile continua a crescere. Oggi l'Istat dice che è al 35,7% e quella generale, invece, rimane stabile all'11,1%. Malgrado tutto il governo continua a mettere la testa sotto la sabbia.

La manovra che approda al Senato è finanziata quasi interamente a deficit e con nuove tasse. I tagli alla spesa improduttiva vengono rimandati a domani. E' vero, ci sono le decontribuzioni per i minori di 35 anni, ma al ministero dell'economia si stanno specializzando nel dare poco oggi per togliere, tanto, domani. Chi troverà lavoro, e si spera siano in molti, dovrà pagare il debito pubblico.

Una massa che continua a crescere e pesare come un macigno sull'economia del Paese. Il debito pubblico non è una cosa astratta, lo vediamo con le tasse, che tagliano come una scure lo stipendio di chi lavora. Einstein diceva che è da folli aspettarsi un risultato differente facendo sempre le stesse cose. A Palazzo Chigi sono pronti a indossare magliette con la faccia del padre della relatività, ma non sono mai pronti a seguirne l'insegnamento. Possiamo, dobbiamo immaginare qualcosa di diverso. PER un'Italia migliore.

Condividi

Scrivi un commento

Diventa il primo a commentare!!

wpDiscuz

Password dimenticata

Registrati