Responsive Ad Area

Condividi

Economia e Fisco

Deficit e debito, Italia al traino dell’Europa

La nostra economia non può più accontentarsi di risultati fragili e dei «cresciamo poco ma cresciamo» diventato il mantra dei governi di centrosinistra negli ultimi anni. Quel poco di ripresa che abbiamo è soprattutto conseguenza di fattori esterni, di una economia mondiale che è ripartita e di una Europa che al momento vive una fase di espansione economica. Di fronte a una situazione del genere che fa l’ex premier Renzi?

In pieno clima da campagna elettorale, Matteo Renzi continua a programmare di chiedere a Bruxelles più deficit e debito, senza curarsi del fatto che tutto questo peserà sulle prossime generazioni di italiani, ma barattando tranquillamente il nostro futuro in cambio di un altro giro di spesa pubblica travestita da “flessibilità”. Quella flessibilità concessa già ripetutamente dalla Ue e che Renzi ha sprecato con le sue mance elettorali.

La verità è che il governo Renzi ha sbagliato tutto in economia, peggiorando la nostra situazione finanziaria a livello internazionale. Le politiche economiche della sinistra sono sbagliate, non funzionano, e chi le appoggia dovrebbe farsi un esame di coscienza: l’Italia deve tornare ad essere uno dei motori economici dell’Europa, non andare al traino dell’Europa.

Noi di Energie per l’Italia vogliamo risolvere i veri nodi che bloccano il rilancio del Paese e chiediamo a tutte le parti sociali e in particolare alle rappresentanze del mondo dell’impresa di lavorare ad un progetto di sviluppo che non sia più fondato sulla spesa pubblica ma sul mercato, sugli investitori privati, sulle aziende grandi e sulle microaziende, su una presenza meno invasiva e opprimente dello Stato nella vita delle famiglie e delle persone.

La nostra idea è semplice: meno Stato, più società. Uno stato meno costoso e più efficiente, un fisco più semplice, meno burocrazia. Non vi sembra una proposta più sostenibile delle politiche “tassa e spendi” di Renzi & Co.?

Condividi

Scrivi un commento

Diventa il primo a commentare!!

wpDiscuz

Password dimenticata

Registrati