Responsive Ad Area

Turismo

La politica anti-sistema che degrada l'Italia

Il 2 aprile scorso si è svolta la maratona cittadina sia a Roma che a Milano. Sì, lo stesso giorno. Un episodio che, in un contesto che vive di logica localistica e anti-sistema, scivola via nell’indifferenza generale. Questa palese mancanza di coordinamento e comunicazione tra le due principali città italiane è sintomatica di una politica che guarda in piccolo, agisce senza visione e così facendo degrada gli interessi del sistema-Paese. La politica diventa anti-sistema. Perché costringere uno sportivo o un semplice appassionato (magari straniero) a scegliere tra Milano o Roma? Davvero non era possibile immaginare due date diverse? Immaginate realistico pensare che New York e Boston possano organizzare la maratona lo stesso giorno? Da quest’anno avremo non una, bensì due fiere ...

Turismo 2.0: un programma per la crescita dell'industria turistica nazionale

Prima del 2000 il turismo nel nostro Paese era considerato componente dell’economia “naturale”. Spontanea, non meritevole di attenzioni né da parte della politica né da parte dei sindacati. Tuttavia ancora oggi, sebbene economisti e commentatori lo abbiano elevato a settore economico, il turismo non è ancora trattato a pieno titolo come settore industriale. Gli attuali strumenti programmatici nazionali, quale il nuovo, recentissimo, Piano Strategico del Turismo (presentato con tanta enfasi addirittura in Parlamento) e i programmi regionali sui fondi strutturali europei, si concentrano esclusivamente sul turismo “fai da te”. Quello della ricettività diffusa, delle destinazioni/territorio, dei mini attrattori culturali. Mentre ancora oggi e malgrado lo sviluppo di nuove forme di ricettività,...

Il Turismo è un settore strategico per il Paese: investiamo nei nostri alberghi

Troppo spesso ci diciamo che il nostro Paese può ripartire dal turismo; che siamo la nazione più bella del mondo e che il Belpaese giocherà un ruolo importante nell’ambito dell’attrattività turistica nei prossimi anni. Ma se il territorio, il settore agroalimentare, il clima e le bellezze artistiche, sono il punto di forza che attrae turisti da tutto il mondo, quali sono i più grandi ostacoli al rilancio dell’economia del turismo in Italia? La risposta è presto trovata se guardiamo al nostro compendio immobiliare alberghiero. Oggi la maggioranza degli Hotel italiani sono vecchi, con un limitato numero di camere, gestiti a livello familiare, non supportati da sistemi informatici gestionali e di promozione sui mercati internazionali. Molti nostri alberghi sono privi di standard qualitativi a...

Non siamo un Paese per turisti

Parafrasando un noto film dei fratelli Coen, l’Italia non è un Paese per turisti. Amiamo vantarci delle nostre bellezze naturali, dei prodotti della nostra terra, del patrimonio storico-culturale. Non perdiamo occasione, quando viaggiamo all’estero, per raccontare le meraviglie che nasconde il Belpaese. Li nascondiamo talmente bene, i nostri tesori, che quasi ci dimentichiamo dei turisti. Viviamo un paradosso enorme. Siamo il Paese che detiene il maggior numero al mondo di luoghi iscritti alla Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO (ben 51), rientriamo tra le prime 10 nazioni al mondo in termini di valore del proprio “marchio” e tra i 15 Paesi con la migliore reputazione. Non solo tanta sostanza quindi, ma anche una percezione estremamente positiva. Se vi è un settore nel quale l...

Password dimenticata

Registrati