Responsive Ad Area

Senza categoria

Cina, Russia e Turchia nei Balcani occidentali. E l’Italia?

*su Open_Esteri gli articoli dei partecipanti del gruppo Esteri di Energie per l’Italia. Segui il dibattito.* di Francesco Tremul Lo sviluppo infratturale delle regioni europee meno attrezzate sono un dei motori dello sviluppo economico non solo di quelle regioni ma di intere filiere produttive situate sul continente europeo e non solo. Per sostenere tali sforzi, attraverso vari fondi e programmi finanziari, l’Unione Europea fornisce circa 20 miliardi di euro all’anno nel settore delle infrastrutture agli stati dell’Europa centrale. Se però spostiamo lo guardo ad una regione prossima all’Italia come quelle dei Balcani, la situazione delle infrastrutture è peggiore che nell’Europa centrale ed un aiuto europeo di dimensioni simili al momento è indisponibile. Lo sviluppo inf...

MEGAWATT! Da Napoli a Milano, il nostro programma PER l’Italia

Il 25-26 novembre alla Reggia di Portici (Napoli) e il 2-3 dicembre al teatro Franco Parenti di Milano discuteremo il nostro programma di Governo PER l’Italia, in due appuntamenti decisivi per la vita del nostro movimento. Sicurezza, crescita, equità, sono concetti fondamentali del programma di Energie PER l’Italia, valori che solo una forza liberale e popolare oggi è in grado di declinare nel Paese in modo congiunto e credibile. Ce lo ricordano – ormai pressoché ad ogni appuntamento elettorale – tutti i Paesi europei. Vogliamo offrire anche agli italiani questa possibilità. Vi aspettiamo ai #MEGAWATT di Napoli e Milano! Il programma del Megawatt di Napoli REGGIA DI PORTICI (NAPOLI), SABATO 25 NOVEMBRE: -Ore 11: Apertura ed introduzione ai lavori di Gennaro Salvatore, vice referente ...

Prevenire è meglio che bruciare: le nostre proposte per arrestare gli incendi boschivi

<<Il fuoco non dà tregua alla Calabria. E, negli ultimi giorni, nemmeno all’Abruzzo. >> intitola il Sole24Ore. <<Sono state accertate infatti, da parte delle ditte boschive che partecipano alle aste, accordi preventivi illeciti finalizzati alla spartizione di lotti da aggiudicare e ricorsi a “cartelli” finalizzati a tenere bassi i prezzi della base d’asta mediante accordi segreti ed illegittimi..>>. E ancora: <<Cosche e clan vogliono dimostrare che, di qualunque area, sono in grado di indirizzare destini, fortune e sfortune. Dimostrano ai proprietari (siano essi privati o demaniali) che se i boschi e i pascoli incendiati sono assoggettati a vincolo di inedificabilità quindicennale per impedire la speculazione edilizia, il proprietario s...

Perché l’Europa deve finanziare la ricerca?

La scienza non conosce frontiere e si nutre esclusivamente di eccellenza. L’attività scientifica è rischiosa ed ha bisogno di talenti, i quali a loro volta hanno bisogno di infrastrutture di ricerca di qualità. I progetti di ricerca sono sempre più pluridisciplinari e onerosi, e richiedono la compartecipazione di una grande varietà di attori. Immettere un nuovo farmaco sul mercato, ad esempio, può costare oltre un miliardo di euro, ed alla fine e solo 1 delle 10,000 molecole esaminate per curare una data malattia arriva al traguardo, ma questo solo dopo 10-12 anni di sperimentazione. Solo l’Europa unita è in grado di generare la massa critica necessaria per competere con gli altri grandi paesi industrializzati sul piano della ricerca e innovazione. Con una dotazione di circa 80 miliardi di...

I gruppi di Energie al lavoro!

Fervido lavoro nei circoli! I Responsabili dei Circoli di Energie PER l’Italia di Roma e Lazio da circa 4 mesi si riuniscono settimanalmente. Negli incontri si esamina la settimana politica nazionale e locale, si verifica l’attività dei Gruppi di Lavoro che si occupano dei programmi locali, si programma l’attività di Energie sul territorio, si organizza (in via provvisoria) la struttura funzionale di Energie di Roma e Lazio. La riunione di martedì 13 giugno 2017 è stata dedicata all’esame degli elaborati prodotti dai Gruppi di Lavoro che stanno redigendo i programmi locali (Comune di Roma e Regione Lazio) di Energie PER L’Italia sui seguenti argomenti: – Rigenerazione Urbana – Sicurezza e Decoro – Valorizzazione Agro Romano – Ambiente e...

Torino: della sicurezza si occupino gli esperti!

  Le scene di panico della folla, che scappa a gambe levate dalla piazza centrale di Torino, hanno fatto il giro del mondo. Nonostante non fossero in corso nè attentati nè attacchi terroristici, il numero dei feriti (anche gravi) che si è registrato ha avuto sin da subito le parvenze di un bollettino di guerra. 1.500 feriti. Incredibile. 1.500 persone rimaste ferite a seguito di un evento, sicuramente critico, ma non emergenziale, che poteva e doveva essere previsto dalle autorità e dai dirigenti a cui era deputato il compito di garantire lo svolgimento in sicurezza della manifestazione. C’è poco da dire, ma quel poco va detto chiaramente, anche a costo di essere banali o di risultare impopolari. In questi casi occorre essere assolutamente obiettivi, freddi, oggettivi e razional...

Manchester: effetti del terrorismo islamico

Il terrorismo islamico è la manifestazione violenta del radicalismo strisciante e incontrastato che si sta radicando in Europa. E' una minaccia concreta alla sicurezza dei cittadini italiani ed europei tanto maggiore quanto è più alta la presenza di immigrati di seconda e terza generazione.

CAMBIAMENTO CLIMATICO: STRUMENTALIZZAZIONE A SCAPITO DELL'AMBIENTE

Sul cambiamento climatico varie sono le posizioni, certe maggioritarie, altre non, ma del resto anche esse hanno dei fondamenti di verità. Quel che è certo è che sulla questione climatica c’è una netta divisione di opinioni, tra chi ha un atteggiamento tendente al catastrofismo e chi invece nutre forte scetticismo, alimentato dalle conseguenze che la mentalità catastrofista ha sul piano economico e finanziario. Il cambiamento climatico è diventato un po’ così; tutti ne parlano, certi alzano critiche, altri ancora si soffermano a ripetere la voce di corridoio. Il problema scaturisce quando le voci che ripetiamo con una certa inerzia consentono ai mercati di essere influenzati dall’acquisizione di politiche energetiche conservatrici o non. Il primo segnale negazionista che ...

Intervista a Avvenire/ Parisi: "E' il grande bluff a 5 Stelle, la Rete può essere finzione"

A. Cell – Avvenire Un pensiero alla kermesse di Ivrea e un giudizio subito netto, severo. «Grillo e Casaleggio non possono continuare a prendersi gioco degli elettori. La grande rivoluzione della politica sul web è solo un grande bluff». Stefano Parisi apre così il suo atto d’accusa contro la democrazia diretta e soprattutto contro MSS. «Sono il partito più verticistico e monocratico mai esistito nel nostro Paese», sentenzia il fondatore di Energie per l’Italia Dice che il parere della base non conta? Esattamente questo. Solo l’1,7 per cento delle leggi scritte dal popolo grillino vengono recepite dai parlamentari M5S e portate in Parlamento. Su 281 proposte discusse sulla rete solo 18 sono state depositate dagli onorevoli pentastellati nelle commissioni parlamentar...

da Milano a Roma: l'importanza dei gruppi di EPI

Nato a settembre a Milano nello Spazio MegaWatt di Milano tra le luci della ribalta, il movimento di Parisi é giunto la settimana scorsa a Roma presso l’Hotel l’Ergife, che spesso è stato centro di importanti congressi delI’Italia repubblicana; infatti da questa location, ci sono passati molti dei politici più importanti dell’Italia democratica; l’ultimo della serie è stato appunto Stefano Parisi, che proprio in questo hotel, sabato scorso ha lanciato la 1^ Convetion-nazionale di Energie per l’Italia. Da questo meeting romano di portata nazionale si respirava un’aria nuova per la politica-italiana; infatti da Parisi è stato presentato lo spessore dei possibili-programmi su cui hanno lavorato nei mesi scorsi i suoi gruppi di lavoro; spessore ottenuto grazie ad un vas...

Insieme a Roma il 1 aprile!

  Ti aspetto a Roma il 1 Aprile per la prima conferenza nazionale di Energie PER l’Italia.  L’evento si terrà all’Hotel Palace Ergife in, Largo Lorenzo Mossa 8, dalle ore 15 alle 18:30. È un giorno importante per tutti noi. La tua presenza è fondamentale. Sarà un evento coinvolgente: l’occasione per promuovere e diffondere il messaggio e la proposta di Energie PER l’Italia. Una proposta che abbiamo costruito lavorando insieme in questi mesi in tutta Italia. Con politiche liberali, popolari e radicali, Energie PER l’Italia è pronta a costruire una nuova epoca per il Paese. Dobbiamo essere in tanti: porta anche i tuoi amici, tutti coloro che hanno voglia di cambiare le cose. È arrivato il momento di liberare tutti insieme le energie positive del nostr...

  • 1
  • 2

Password dimenticata

Registrati