Responsive Ad Area

Semplificazione e Digitalizzazione

Anagrafe Nazionale (ANPR) – Di che cosa si tratta?

Oggi la gestione dell’anagrafe nazionale della popolazione è frammentata in più di 8000 banche dati, ognuna a rappresentare i residenti del singolo Comune. Inoltre, le banche dati sono tra di loro diverse e i loro tracciati record sono a volte interoperabili. Il problema principale che è sorto da questa diversità, è un enorme ritardo nell’erogazione di servizi, poiché c’è la necessità di dati demografici corretti e completi. L’ANPR è la soluzione al problema della distribuzione complessa e differente delle banche dati, fornendo una sola banca dati centralizzata, che sostituirà sia l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE), che le Anagrafi Comunali. Il progetto ANPR permetterà l’allineamento delle basi dati locali, consentirà lo scambio di dati tra diversi comuni per la se...

Progetto ABC-DIGITAL – Di che cosa si tratta?

Una delle resistenze più forti che si incontrano nei progetti di digitalizzazione della PA è quella causata dal digital divide generazionale. Esiste, è innegabile, ma molti progetti, spesso sostenuti con partnership private, posso aiutare a superarlo diminuendo sensibilmente la distanza di conoscenze tecnologiche tra una generazione e l’altra. Nel 2015, Stefano Parisi, con Assolombarda ha promosso per la città di Milano il Progetto ABCDigital. Seicento studenti delle scuole superiori si sono trasformati in professori e hanno insegnato l’uso di computer, tablet e smartphone grazie ai corsi per gli over 60. Oggi, saper usare la rete è fondamentale. Il programma ABCDigital provvede a far scoprire internet agli over 60. Il web e le nuove tecnologie sono troppo importanti in una società s...

Scuola Digitale

Numerosi progetti sono nati negli ultimi anni al fine di favorire la scuola “digitalizzata”. Tra tutti, il Governo ha proposto l’uso delle Lavagne Interattive Multimediali (LIM). Inoltre, nel 2012 c’è stato l’avvio del progetto “Piano Nazionale Scuola Digitale” che consente lo sviluppo dei libri scolastici in formato elettronico e permette l’offerta formativa anche in ambiti nazionali svantaggiati. Sempre nel 2012, la legge di stabilità ha proposto, al fine di rendere la comunicazione scuola-famiglia più immediata e costante, numerosi strumenti. Tra tutti si evidenzia lo sviluppo della pagella in formato elettronico (o pagella online), i registri elettronici del docente e di classe e la procedura di iscrizione online per gli studenti. Inoltre, la legge 107 per l’anno scolastico 2015/2016 h...

Primi risultati del piano Agid per la PA Digitale

Agid con il manager Piacentini sta provando ad avviare un processo di cambiamento, le difficoltà sono enormi e sono le stesse con cui Energie PER l’Italia si scontrerà, bisogna quindi far tesoro di questa esperienza che, purtroppo, a mio parere si fermerà contro il muro della realtà per un motivo molto semplice: non si sta forzando la digitalizzazione ma, ancora una volta, la si sta solo suggerendo. Si stanno creando delle linee guida, anche semplificate, che poi si spera le PA seguiranno. Lo stesso Piacentini ammette però che non ci saranno cambiamenti reali, fino a che non ci sarà un ricambio generazionale tra i dipendenti. Ciò significherebbe lanciare un piano di assunzioni rivolto ai giovani con forti conoscenze in campo digitale. Di per sé si può definire cosa buona e giusta, ma...

PA Digitale: idee per il fisco

Oltre a facilitare e connettere la vita degli italiani, l’innovazione digitale dev’essere votata anche al supporto di tutti i settori. L’idea che vado brevemente a descrivere ha l’obiettivo di supportare nello specifico Fisco e Commercianti. La proposta va nella direzione dello “Scontrino Digitale” che l’ultimo governo ha provato a mettere in campo dal 2017, ritengo che la strada sia quella giusta, ma il tentativo maldestro di digitalizzare questa parte del rapporto stato-cittadino è finito in un nulla di fatto o poco più. La sfida tecnologica è creare una rete che consenta all’Agenzia delle Entrate di essere costantemente connessa a tutti i registratori di cassa presenti sul territorio. La digitalizzazione deve diventare parte integrante della nostra cultura, per f...

ISTAT: i dati della digitalizzazione nella PA

L’ultimo rapporto ISTAT sulla digitalizzazione delle Pubbliche Amministrazioni offre un’interessante spunto di riflessione per comprendere uno dei principali fattori frenanti nello sviluppo di servizi più vicini al cittadino e alle esigenze del mondo informatizzato. Cercherò di non annoiarvi ma scriverò di numeri e percentuali quindi perdonatemi se vi concilierò il sonno! Concentriamoci sui Comuni, che tra tutte le PA sono quelle con maggior vicinanza quotidiana al singolo cittadino. Tra i Comuni con più di 60.000 abitanti ne troviamo 85 su 100 dotati di un ufficio ICT che gestisce tutta la strumentazione informatica, contro appena 5 su 100 tra i Comuni fino a 5.000 abitanti! Se scorriamo i numeri sull’utilizzo di “tecnologie più sofisticate” (che comprendono ...

Digitalizzazione della PA: a che punto siamo?

La digitalizzazione è uno dei maggiori volani per la crescita dei paesi occidentali, ma il rapporto tra il nostro Paese e il digitale è ancora… complicato, per usare un eufemismo. In Europa, circa il 75% della popolazione tra i 15 e 75 anni usa Internet, contro il 50% della popolazione italiana. Il 21% della popolazione europea non ha mai usato Internet, contro il 35% degli italiani. Circa il 42% dei cittadini europei usa i servizi e-government, contro il 21% degli italiani. Il progetto “PA senza carta”, che sarebbe dovuto diventare operativo dal 12 agosto, oggi è ancora fermo al palo. Ben due miliardi di fogli di carta e circa 3,2 miliardi di euro ogni anno sarebbero stati risparmiati. Il Decreto della Presidenza del Consiglio del 2014 fissava le direttive di questo ambizioso progetto, ch...

  • 1
  • 3
  • 4

Password dimenticata

Registrati