Responsive Ad Area

Economia e Fisco

Cosa ci siamo persi?

Oggi il Centro Studi di Confindustria certifica che l’Italia non cresce abbastanza per uscire dalla crisi e che l’incertezza politica ne è la causa principale, quasi che in questi anni non si fosse accorta di tutte le opportunità che ci siamo persi per strada e che l’incertezza e l’incapacità trarre beneficio da questi fattori non avesse un nome ed un cognome. Cosa ci siamo persi? Per rispondere a questa domanda trovate più sotto un interessante articolo pubblicato il 22/2 da Gianni Balduzzi su “Linkiesta” , buona lettura. Tendiamo a dare per scontato che siamo in un momento di pesante crisi, fatto sta che, almeno finora, l’Italia ha goduto di una serie di condizioni positive dal punto di vista dell’economia, che ci hanno permesso di sentire la crisi molto meno di altri p...

Una proposta di reddito minimo

I limiti del reddito di cittadinanza sono principalmente due: la dipendenza dal welfare e l’azzardo morale. Esiste un modo per adottare una forma di reddito minimo che non abbia questi difetti? Forse sì. Partiamo innanzitutto dalla soglia minima di reddito chiamata Beneficio Base (BB).  Il reddito base in questo esempio è di 250 euro al mese per ogni famiglia. Esiste poi il Beneficio Massimo (BM) che è l’ammontare massimo di beneficio al quale una famiglia può aspirare e si tratta di 400 euro al mese per un nucleo familiare. Lo strumento di aiuto sociale si articolerebbe in tre fasi: introduzione, plateau e ritenzione. Nell’Introduzione ogni famiglia che non produce reddito riceve un BB. Quando nel nucleo familiare uno dei componenti comincia a produrre reddito, e.g. 1 euro, esso ver...

  • 1
  • 3
  • 4

Password dimenticata

Registrati