Responsive Ad Area

Condividi

Idee / Riforme istituzionali

Abbiamo bisogno di federalismo fiscale, non di altri Referendum

Abbiamo bisogno di federalismo fiscale, non di altri Referendum. Renzi ci ha fatto perdere un anno dietro ad un Referendum inutile e divisivo. Renzi ha messo tutti i problemi sotto il tappeto: debito pubblico, stagnazione , disoccupazione, dissesto delle banche. Tutto nascosto per distogliere lo sguardo degli italiani dai problemi concreti, per farci concentrare su una riforma istituzionale confusa e superata.
Il Referendum proposto dai Presidenti del Veneto e della Lombardia rischia di farci fare la stessa fine. Impegnare l'opinione pubblica veneta e lombarda su un Referendum consultivo senza nessun effetto pratico.Pura propaganda .Oggi abbiamo bisogno di risposte da parte della politica, non campagne mediatiche e slogan.

L'appoggio di alcuni partiti del centrodestra alle iniziative dei governatori della Lega Nord, ancora una volta dimostra come i partiti cercano di ricompattarsi al loro interno sulla pelle dei cittadini.
Le imprese del nord hanno bisogno di amministrazioni regionali efficienti, che decidano, che promuovano investimenti, che prendano decisioni chiare e coraggiose. Le nostre comunità hanno bisogno di sviluppo, di uno Stato equo, di una amministrazione responsabile. Abbiamo bisogno di sindaci che siano responsabili di quanto accade nei loro territori. Abbiamo bisogno di federalismo vero. Le tasse dei cittadini devono rimanere nel territorio, devono finanziare i servizi locali, senza sprechi e senza corruzione.
Le Regioni promuovano il federalismo fiscale dei comuni, e riducano i loro apparati costosi e inefficienti, facciano meno leggi e si ritirino dalla gestione diretta dell'economia.

L'Italia semmai ha un'esigenza reale: quella di ridurre il numero delle regioni (penso al triveneto) e di reintrodurre le Province abolite in modo confuso e maldestro. Le province sono una realtà amministrativa che corrisponde alla nostra storia e alle nostre identità locali. Averle indebolite allontana ancora di più il rapporto tra cittadini e amministrazione. Devono essere reintrodotte in un quadro ordinato di competenze e di costi efficienti.

Condividi

Scrivi un commento

3 Commenti su "Abbiamo bisogno di federalismo fiscale, non di altri Referendum"

Ordina per::   più recenti | più vecchi | più votati
Mauro Concas
Iscritto

Forse sarebbe meglio accorpare provincie e regioni in nuove entità territoriali, simile a quanto propone la Società Geografica Italiana, ovvero 36 nuove entità, eliminando un sacco di enti inutili e costosi.

Paolo Ciacco
Iscritto
Anche se il giorno del referendum è passato non vuol dire che la riforma è superata… Uno dei grandi problemi dell’Italia in questo momento è l’inabilità dei partiti vincenti di riuscire a governare e mettere in atto riforme che, in base a chi governa, favoriscano la maggior parte o anche tutto l’elettorato. Questo andicap è dovuto sia all’ostruzionismo degli altri partiti, sia alla lentezza del bicameralismo. La riforma è scomoda, si, ma quando governa un partito avversario. Bisogna migliorare l’Italia e un punto per iniziare è il rendere la politica un mezzo veloce e flessibile con il quale andare in… Leggi di più
Iscritto

Il vero federalismo fiscale dei Comuni non può avere come intermediario la Regione,istituzione che va abolita;molto più efficienti e meno dispendiose unioni e associazioni di Comuni uniti da interessi comuni;si può superare l’attuale geografia tradizionale dell’Italia ,perché ormai superata da altri interessi comuni veri.

wpDiscuz

Password dimenticata

Registrati