Responsive Ad Area

Condividi

In primo piano / news

San Siro, Sala non decide per paura di perdere consensi

San Siro, Sala non decide per paura di perdere consensi
“Sala rinvia ancora la decisione su San Siro, mentre Milano aspetta il nuovo Stadio. Temporeggia per paura che, una volta presa una decisione definitiva, i sondaggi possano punirlo. Ormai si muove solo in funzione di questi, con il timore di perdere consenso a poco meno di due anni dalle elezioni”, lo scrive Stefano Parisi su Facebook.

“Milano però è una grande città, meriterebbe un Sindaco che agisca con decisione. Oggi chiede una perizia di terzi per valutare le condizioni di San Siro, spera che da questa arrivi la conferma che demolire il vecchio impianto non conviene economicamente.Se è vero che durante il periodo dei lavori, Milan e Inter dovranno disputare le gare casalinghe in un altro impianto, è altrettanto vero che la nuova struttura, moderna e tecnologicamente efficiente, abbasserà notevolmente l’impatto ambientale: sarà ad emissioni zero e ridurrà del 60% l’inquinamento acustico. Una grande opportunità che la città deve cogliere”, prosegue Parisi.

“Questo lo sa bene anche Sala, così come sa bene che a Milano serve il nuovo stadio. Prende tempo per non decidere. Da qui la scelta di spendere altri soldi in inutili e costose perizie. Il Sindaco di una grande città deve avere visione. Milano ancora oggi vive delle scelte di successo adottate da Gabriele Albertini, che vent’anni fa, programmava il futuro della città senza avere timore dei sondaggi. Milano non può vivere di soli eventi, deve disegnare il proprio futuro”, conclude Parisi. “La politica piccola e pavida non è ciò che merito questa città”.

Condividi

Password dimenticata

Registrati