Responsive Ad Area

Condividi

Agricoltura / Semplificazione e Digitalizzazione

Agricoltura Digitale – Di che cosa si tratta?

Agricoltura Digitale – Di che cosa si tratta?
L’agricoltura, dal 2010, vive una profonda crisi dovuta al calo costante dei prodotti acquistati. Il “Piano Agricoltura 2.0 – Amministrazione digitale, innovare per semplificare”, presentato dal Ministero delle Politiche Agricole il 18 novembre 2014, ha cercato di eliminare la burocrazia inutile e di ridurre l’uso della carta. Tale piano ha l’obiettivo di eliminare il ricorso a processi non informatizzati e di ridurre il carico burocratico per gli agricoltori, al fine di migliorare la semplificazione amministrativa mediante innovazione tecnologica. Quindi, il Ministero per le Politiche Agricole, in collaborazione con l’AGEA (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura) ha previsto una serie di interventi basati sulla digitalizzazione, utili alla semplificazione ed innovazione. Per la progettazione e sviluppo di tali interventi, l’AGEA è sostenuta dall’AGID. Il “Piano Agricoltura 2.0 – Amministrazione digitale, innovare per semplificare” prevede lo sviluppo di determinati servizi a disposizione del cittadino e delle aziende agricole. E’ necessario soffermarci sui servizi di innovazione tecnologica, come lo sviluppo di un portale DOP-IGP e lo sviluppo della Carta AgriPay integrata con l’identità digitale e la firma elettronica a 1.500.000 agricoltori senza costi per l’Amministrazione. Inoltre è previsto anche lo sviluppo di tutti i servizi previsti da “Piano”, principalmente la sincronizzazione del SIAN (Sistema Informativo Agricolo Nazionale) con i sistemi informativi regionali, la domanda PAC precompilata e l’identità digitale. L’obiettivo è di incrementare l’utilizzo dei servizi online da parte degli agricoltori.

Condividi

Password dimenticata

Registrati